Archive for the ‘Cultura’ Category

E quant’altro…

gennaio 10, 2008

monologue_man_by_dorothy_shoes.jpg

Prendo come spunto questo ottimo post per dire la mia riguardo alcuni modi di dire di uso comune.

Pare che ogni epoca abbia alcune espressioni ricorrenti che vanno di moda e che vengono quindi sistematicamente abusate e/o usate impropriamente: negli anni ’70, ad esempio, andavano per la maggiore “cioè” , “al limite mediamente” e “nella misura in cui”, intercalati spesso e male nei discorsi di allora.

Oggi invece abbiamo espressioni ricorrenti come “piuttosto che”, “e quant’altro” oppure “di tutto, di più”.

Le suddette espressioni, qualora non abusate od inserite a sproposito, non sarebbero poi così terrificanti; quello che invece da terribilmente sui nervi, invece, è l’uso smodato e spesso scorretto che se ne fa. Magari da persone convinte di “parlare bene” usandole.

Concordo comunque in pieno con l’autore del suddetto post sul drammatico impoverimento della conoscenza della lingua italiana soprattutto tra i giovani, il cui corretto uso appare per loro un optional. Basti leggere gli orribili SMS che si scambiano tra di loro, infarciti di neologismi di dubbio gusto, errori di ogni tipo e disgustose abbreviazioni delle parole.

Siamo un popolo condannato all’ignoranzità…?? Mah, nel dubbio mi ast’engo!

Annunci

Patch Adams a Roma: 1° Convegno Nazionale sulle Coterapie

dicembre 15, 2007

patchadams.jpgpatch.jpg

Si è svolto oggi a Roma presso la Sala Congressi dell’ex Fiera di Roma, il 1° Convegno Nazionale sulle Coterapie, un seminario scientifico con la partecipazione del mitico medico statunitense Dott. Hunter “Patch” Adams.

Si è trattato di un convegno molto interessante, soprattutto in considerazione della straordinaria partecipazione di Patch Adams, il medico americano inventore della clownterapia, un particolare metodo olistico di approccio al paziente in cui si esalta il sorriso come efficace complemento alle terapie mediche tradizionali, ritenuto in grado di migliorare sensibilmente le possibilità di guarigione del paziente.

Il convegno infatti aveva come slogan principale il seguente: “Sorridere aiuta a guarire”.

Durante il seminario, sponsorizzato da diverse istituzioni come il Comune di Roma, l’Università ed altri Enti, ci sono state diverse interessanti relazioni di medici, psicologi ed altri professionisti su questo tema: in tutte si sono evidenziati i positivi risultati in termini terapeutici di queste cosiddette “coterapie”, ossia terapie complementari, applicabili in ogni contesto di disagio psichico, fisico e sociale.

Il Dott. Patch Adams, nei suoi interventi, ha ricordato la sua pluriennale attività in campo sanitario ed in molte realtà disagiate, anche con l’aiuto di alcuni emozionanti filmati, confermando ancora una volta tutta la sua straordinaria umanità e l’estrema generosità d’animo che contraddistinguono la sua encomiabile opera di uomo e di medico.

Il mondo avrebbe sicuramente bisogno di tanti altri personaggi luminosi come Patch Adams.