Tutta la Sinistra fuori dal Parlamento: un giorno davvero triste

Oggi è un giorno davvero triste, per me e per i tanti che come me hanno creduto e militato nelle fila della sinistra (quella vera!): si è infatti verificato, per la prima volta dopo 60 anni, che nessun parlamentare di sinistra sieda in Parlamento, in nessuno dei due rami.

Personalmente trovo che questo sia un grave vulnus per la democrazia italiana, che priva di rappresentanza una parte di cittadini italiani che si sentono ancora genuinamente di sinistra e che non potranno vedere nella presente legislatura rappresentate nelle istituzioni le loro legittime istanze di evoluzione sociale e di cambiamento nel senso da loro auspicato.

Alla luce di questa disfatta elettorale, di proporzioni assai maggiori di quanto si sarebbe aspettato anche il più pessimista di noi, questa mattina mi sono svegliato con una grande tristezza dentro. In un attimo sembra siano state spazzate via con un colpo di spugna tutta la storia del movimento operaio, le rivendicazioni sociali e le lotte di emancipazione che hanno fortemente caratterizzato gran parte dei decenni passati.

La scellerata scelta del democratico (cristiano) Veltroni di correre da solo ha prodotto l’unico risultato di cancellare i partiti alla sua sinistra rubandogli voti, in nome di quella ignobile vaccata del cosiddetto “voto utile”, senza però riuscire ad arginare la crescita e la conseguente vittoria di Berlusconi e delle destre, sempre più incombenti e minacciose.

Parliamoci chiaro: Berlusconi ha stravinto! Ed in buona parte grazie a Veltroni…

Avrà una consistente maggioranza numerica in entrambi i rami del Parlamento e potrà quindi cantarsela e suonarsela da solo, facendo tutto ciò che più gli aggraderà e gli farà comodo, forse con l’unico paletto dettato dalle intemperanze di Bossi…bravo, Veltroni, proprio un ottimo risultato!!

Ma non demordiamo: la Sinistra vive ancora nei cuori e nelle menti di molti noi e saprà rialzare la testa, come ha già detto giustamente Bertinotti. Sapremo riorganizzarci nella società e ripartire con rinnovato slancio alle prossime elezioni.

Rivolgo un particolare ringraziamento a Fausto Bertinotti, che ha saputo condurre la campagna elettorale con l’intelligenza e l’onestà intellettuale che da sempre lo contraddistinguono, qualità peraltro riconosciutegli da tutte le parti politiche, e lo invito a continuare ad essere parte attiva della Sinistra Italiana: c’è un grande bisogno nella società di uomini come lui.

Non rassegniamoci a morire democristiani. Mai!

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

16 Risposte to “Tutta la Sinistra fuori dal Parlamento: un giorno davvero triste”

  1. Filippo Says:

    La sinistra non ha più rappresentata in parlamento perché non ci sono abbastanza persone che l’hanno votata. E’ una frase estremamente banale, ma è così! E se non fosse Veltroni che ha tolto voti alla sinistra, ma la Lega? Io vivo a Verona e pochi operai votano a sinistra.
    ti ricordo che è stato il partito di Bertinotti a far cadere il primo governo Prodi e nel secondo governo Prodi vi erano membri del governo che manifestavano contro il governo stesso. Sono cose che non si dimenticano: quando si ha la possibilità di diventare forza di governo e di influire sulle scelte che vengono compiute in questo paese e si desiste, non si può essere premiati.
    Alla prossima

  2. beppe matte Says:

    Mi spiace, caro amico, ma secondo me l’unica nota positiva di questa due giorni elettorale è l’uscita di scena di personaggi come Bertinotti, Diliberto, Pecoraro Scanio, Giordano e i loro pirletti eletti nel 2006 Rossi, Turigliatto etc etc

  3. spiritofstluis Says:

    Io ho votato pdl, ma non sono felice della scomparsa della sinistra dal parlamento.
    L’equilibrio è il principio su cui si regge l’universo e senza sinistra (perchè Veltroni non è di sinistra) l’equilibrio manca.
    Ti chiedo però una cosa: dove avete, secondo te, sbagliato?

  4. Alessandro V. Says:

    Hai detto bene, Veltroni NON è di sinistra, nemmeno un po’. Sulle ragioni della pesante sconfitta siamo in molti a ragionarci; al momento non sono ancora giunto a conclusioni ben chiare in proposito, provo solo ad avanzare delle ipotesi. Il dato che mi pare più evidente è quello dell’inefficace comunicazione con i potenziali elettori, diciamo che i leader della Sinistra Arcobaleno non si sono fatti capire abbastanza. Credo inoltre che abbia pesato molto la partecipazione al fallimentare governo Prodi, che ha creato molte disillusioni tra gli elettori tradizionalmente di sinistra. Diciamo che le proposte della Sinistra sono apparse evidentemente alla gente vecchie, vuote ed inefficaci a risolvere i gravi problemi del paese, anche se personalmente non credo sia affatto così, anzi ci sarebbe un gran bisogno di Sinistra (vera) in Italia. Mi spiace molto che un progetto ambizioso ed unitario a sinistra come quello della Sinistra Arcobaleno non sia stato compreso dagli elettori. La totale assenza della rappresentanza parlamentare di un intero blocco di idee e di valori non è certamente un bene per la nostra democrazia, che risulta così essere più povera. La mia personale speranza è che la Sinistra sia in grado di riorganizzarsi per poter affrontare al meglio le future sfide elettorali e sappia mettersi nuovamente in sintonia con la gente che dovrebbe rappresentare. C’è tanto bisogno di Sinistra in Italia ed in Europa, ancor più oggi. E l’Italia è diventata ora l’unica nazione europea a non avere più una Sinistra in Parlamento. Provo una grande tristezza per questo.

  5. Valcasser Costantino Says:

    In un primo momento sono stato tentato di annullare la mia scheda , ma mi sono documentato sul programma della nuova sinistra e mi è parso decente e proponibile . Ora sono dispiaciuto del risultato e le ragioni , secondo me , sono molteplici :
    1) Poco tempo e determinazione per preparare il nuovo soggetto politico
    2) Astensione consapevole al voto (affluenza più bassa da 20 anni)
    3) Partecipazione ambigua al governo Prodi tutto intento a risanare i conti pubblici ma non ha risolto il “conflitto di interessi”, cambiata la legge elettorale, ha emesso l’indulto e quindi ha minato la sicurezza dei cittadini , non ha tutelato (anche se ne aveva le intenzioni) il lavoro dipendente sia come adeguamento salariale che come sicurezza fisica , non ha eliminato i privilegi e le spese per il mantenimento dei nostri amministratori ect.. ect .
    Ne avevate le intenzioni ma non l’avete fatto e difficilmente lo farà il governo Berlusconi .

  6. Little Jhon Says:

    Anche se ideologicamente non sono con la “vecchia” sinistra ormai satura di pensieri troppo laceranti , mi dispiace vedere che non tttti sono rappresentati in Parlamento. C’e’ pero’ da dire che è così che hanno voluto gli italiani.

    provate a vedere sul mio blog su questo articolo cosa fanno i giovani del PDL per distruggere la comunicazione http://littlejhon.wordpress.com/2008/02/01/per-una-bergamo-diversae-spunta-angiolo
    mi stanno massacrando , questo è il modus operandi di questi politici

    ciao
    Gio’

  7. karalis Says:

    Personalmente trovo che questo sia un grave vulnus per la democrazia italiana, che priva di rappresentanza una parte di cittadini italiani che si sentono ancora genuinamente di sinistra e che non potranno vedere nella presente legislatura rappresentate nelle istituzioni le loro legittime istanze di evoluzione sociale e di cambiamento nel senso da loro auspicato.

    Alla luce di questa disfatta elettorale, di proporzioni assai maggiori di quanto si sarebbe aspettato anche il più pessimista di noi, questa mattina mi sono svegliato con una grande tristezza dentro. In un attimo sembra siano state spazzate via con un colpo di spugna tutta la storia del movimento operaio, le rivendicazioni sociali e le lotte di emancipazione che hanno fortemente caratterizzato gran parte dei decenni passati.

    Coraggio!
    Non sei il solo a soffrire per questa situazione assurda, per la quale bisogna ringraziare il caro Walter.

  8. vanni56 Says:

    Mi pare che quello di questo post sia un titolo sostanzialmente sbagliato.
    Non è vero, infatti, che tutta la sinistra sia fuori dal parlamento. Molto più semplicemente ne sono fuori coloro che non hanno saputo rappresentare desideri e pensiero del popolo di sinistra. C’e’ una bella differenza.
    Per di più siamo ormai usciti dal novecento e questo che è stato appena eletto può essere considerato il primo parlamento postmoderno della (terza?) repubblica.
    Un parlamento dove entra solo chi si pone l’obiettivo – e soprattutto si assume la responsabilità – di governare e non solo di rappresentare un’opinione. Per quello ci sono i movimenti.
    Tutto qui.
    Non so se sia un bene o un male. In ogni caso è la realtà. E rispettare il “principio di realtà” è la pre-condizione dell’età adulta. Nella vita come in politica.

  9. Alessandro V. Says:

    “Non so se sia un bene o un male. In ogni caso è la realtà. E rispettare il “principio di realtà” è la pre-condizione dell’età adulta. Nella vita come in politica.”

    Caro vanni56, la realtà la rispetto certamente, ma ho anche il diritto di dire che questa realtà non mi piace affatto.
    Non mi convince molto l’idea che coloro che attualmente rappresentano la Sinistra non siano stati in grado di farlo degnamente nell’attività politica quotidiana; credo piuttosto che non abbiano saputo comunicare le loro idee e le loro proposte come alcuni professionisti della politica-spettacolo sanno invece fare con evidente maestria e con moderni mezzi proprietari, oltre che con una discreta dose di millantato credito.
    E siccome il popolo tendenzialmente considera più l’apparenza che la sostanza…

  10. ale1980italy Says:

    @Valcasser Costantino,

    oltre ad aggiungere il “VOTO UTILE” (che poi utile non e’ stato), che sicuramente ha portato molti elettori di sinistra a votare Veltroni, per il resto concordo con le tue motivazioni :

    1) Poco tempo e determinazione per preparare il nuovo soggetto politico

    2) Astensione consapevole al voto

    3) Partecipazione ambigua al governo Prodi tutto intento a risanare i conti pubblici ma non ha risolto il “conflitto di interessi”

    Ma preciserei i seguenti punti:

    “cambiata la legge elettorale” : non penso cio’ abbia influito nello spostare voti. inoltre e’ chiaro che un governo composto da una decina di partiti e con un amaggioranza cosi risicata non avrebbe potuto assolutamente trovare un accordo su nessuna riforma della legge elettorale.

    “ha emesso l’indulto e quindi ha minato la sicurezza dei cittadini” = anche io sono stato contro QUELL’indulto. Questa puo’ essere una motivazione (non a caso l’italia dei Valori ha preso 500mila voti in piu’). Se e’ vero che ci sono voti passati dalla Sinistra alla Lega, e’ certo che queste persone hanno bollato la Sinistra come troppo lassista e la Lega come un partito di law and order.

    “non ha tutelato (anche se ne aveva le intenzioni) il lavoro dipendente sia come adeguamento salariale che come sicurezza fisica” : ragione sicuramente decisiva nello spostare quell’1% vero Sinistra Critica e PCdL, e nel far astenere tanti compagni.

    “non ha eliminato i privilegi e le spese per il mantenimento dei nostri amministratori ” : giusto. e’ stato fatto qualcosa ma non abbastanza.

  11. karalis Says:

    Bene, i fighetti del loft hanno ottenuto un gran bel risultato.

    Sono riusciti a liquidare gente come Francesco Caruso, Vladimir Luxuria e Alfonso Pecoraro Scanio (con il fratello Marco).

    Nel contempo, però, non vedremo più in Parlamento personaggi come Fausto Bertinotti, Cesare Salvi, Fabio Mussi, Gavino Angius, Enrico Boselli, Manuela Palermi, Oliviero Diliberto, Marco Rizzo, Paolo Ferrero, Francesco Giordano, Angelo Bonelli, Rita Borsellino, Paolo Brutti, Pier Paolo Cento, Pietro Folena, Gennaro Migliore.

    A me, in tutta franchezza, mi sembra una “grande cazzata”.

    Come a dire abbiamo buttato via il bambino insieme all’acqua sporca.

  12. sex cams free Says:

    If you want to get much from this article then you have to apply such methods to your won
    webpage.

  13. live webcams for sex Says:

    I’m impressed, I must say. Seldom do I encounter a blog that’s
    both equally educative and amusing, and let me tell you, you’ve hit the nail on the head. The issue is an issue that too few folks are speaking intelligently about. Now i’m very
    happy I stumbled across this in my search for something concerning this.

  14. gay webcam Says:

    If you want to take a great deal from this article then you have to apply these
    strategies to your won website.

  15. sexy chat rooms Says:

    I visited multiple sites except the audio quality
    for audio songs existing at this site is truly marvelous.

  16. Virgil Says:

    It’s actually a cool and helpful piece of information.

    I am glad that you just shared this useful info with us.

    Please keep us informed like this. Thank you for sharing.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: